Sport
Calcio dilettanti: il pagellone di Seconda Categoria
Serenissima, la regina che t’aspetti
La matricola Ceresarese ha chiuso un 2018 strepitoso, che sorpresa il Sermide
pubblicato il 28 dicembre 2018 alle ore 16:32
immagine
La Ceresarese matricola terribile

Mantova  Arrivati al giro di boa, è giunto il momento di mettere a fuoco quello che è emerso nelle prime quindici giornate del campionato di Seconda Categoria. Era l’interprete più attesa e non ha smentito i pronostici che la vedevano in vetta al termine del girone d’andata: stiamo parlando ovviamente della Serenissima (voto 8.5). L’undici di Roncoferraro guida la classifica, vantando un bottino di cinque punti (che nel calcio possono essere un’infinità) sulla seconda, forte anche di quella macchina da gol che risponde al nome di Kamal Boukaroua, capocannoniere con quattordici reti, oltre ad un organico che, in generale, è quasi un lusso per la categoria. Ma il valore aggiunto è, senza dubbio, il tecnico Michele Baratti, che quest’anno sembra più che mai vicino a centrare la propria consacrazione sportiva. Ma la Sere deve stare attenta, perché in seconda piazza c’è la matricola terribile Ceresarese (voto 8). Mister Luca Vaccari, al momento della promozione dello scorso anno, aveva parlato chiaro: i rossoverdi avrebbero puntato al doppio salto. La strada è quella giusta, l’organico pure. Nei piani alti la mina vagante è il Sermide (voto 8) di Paolo Rampani, squadra giovane e dinamica, che sopperisce all’assenza di top player (anche se Mantovani con 12 gol potrebbe dissentire) con un gioco frizzante e quell’entusiasmo che costella le annate memorabili. Non si può non citare, poi, la Real Samb (voto 7), l’anno scorso autrice di un miracolo sportivo compiuto al 99% (vedasi sconfitta nei play off), quest’anno partita un po’ in sordina ma che è riuscita a riprendersi in corso d’opera; crescerà e risalirà verso l’alto? Per il quinto posto valido per l’accesso ai play off la sfida sembra tutta tra Medolese (voto 7) e Robur Marmirolo (voto 7), anche se non sono del tutto da escludere la Dinamo Gonzaga (voto 6.5, che ha rinforzato l’attacco con gli ex Moglia e Futura Caramaschi e Loda) e il Quistello (voto 6). Non avrà grosse pretese di classifica, ma che soddisfazioni si è tolto finora il New Castellucchio (voto 7) di Omero Rossetti? Fate un fischio a Serenissima e Ceresarese per saperne qualcosa in più; e, c’è da crederci, nel ritorno non sarà da meno. Borgo Virgilio, Pomponesco  e Olimpia (voto 6 per tutte) sono in zona tranquilla ma con rischio di patemi se dovessero incappare in qualche brusco stop. Chi non può dormire sonni tranquilli sono S.Egidio S.Pio X e Roverbellese (voto 5). Destino curioso quello dei ragazzi di “Buba” Barraco: l’anno scorso tra i top team, quest’anno invischiati nella lotta salvezza; dovranno cambiare registro nel girone di ritorno o le cose potrebbero mettersi piuttosto male. Nonostante l’impegno profuso, pare proprio che  per evitare la retrocessione diretta in Terza sarà una sfida a due tra Cavrianponti (voto 5) e River (voto 4.5), con quest’ultima che è l’indiziata principale per via dei miseri 7 punti incamerati finora. Ma non è ancora detta l’ultima parola. 

Redazione Sport
Commenti