Provincia
Il terreno per un rondò a Dolci
Tav, espropri anche a Ponti e il maxi cantiere si sposta
pubblicato il 28 dicembre 2018 alle ore 13:15
immagine
Tav, espropri anche a Ponti e il maxi cantiere si sposta

Ponti  I lavori veri e propri non sono ancora iniziati, ma di certo non si può dire che il il consorzio Cepav 2, che si occupa della progettazione e della realizzazione della Tav tra Milano e Verona, se ne stia con le mani in mano. Tanto che anche in territorio di Ponti sul Mincio sono in corso le operazioni per l’esproprio di terreni che verranno utilizzati nell’ambito dei maxi lavori per la linea ferroviaria veloce. Ma ci sono anche altre novità: il maxi cantiere di movimento terra previsto nei pressi del santuario della Madonna del Frassino si sposterà verso Pozzolengo, mentre il tracciato della ciclabile Mantova-Peschiera non subirà particolari modifiche, se non di qualche metro solamente in alcuni punti del percorso. Si tratta di alcune novità che emergono dall’incontro che si è svolto di recente nel municipio di Peschiera, al quale hanno preso parte il sindaco  Maria Orietta Gaiulli, il sindaco di Ponti  Giorgio Rebuschi, il tecnico comunale di Peschiera e due tecnici di Cepav 2. Come spiega proprio Rebuschi, in origine, erano previste alcune modifiche sostanziali al tracciato della ciclabile Mantova-Peschiera, per lo meno nel periodo di esecuzione dei lavori. «Ma il sindaco di Peschiera e io - conferma il sindaco di Ponti - abbiamo puntato i piedi. Non vogliamo che il percorso della Mantova-Peschiera cambi, e soprattutto che la partenza sia dove si trova ora e non in altre zone. Alla fine siamo riusciti a spuntarla: l’avvio del tracciato non verrà spostato e il percorso subirà solamente qualche lieve modifica: parliamo di qualche metro, che verrà segnalato con alcuni new jersey e nulla di più».
C’è di più. Sempre Rebuschi conferma anche come i rappresentanti di Cepav 2, durante l’incontro, abbiano comunicato che il maxi cantiere di movimentazione terra sia destinato a essere spostato. Inizialmente previsto non lontano dal santuario della Madonna del Frassino (ma in territorio di Ponti), ora è previsto si avvicini maggiormente al territorio di Pozzolengo, sempre rimanendo in territorio di Ponti e nei pressi della strada provinciale 20 che collega Pozzolengo e Ponti.
Infine gli espropri. Che Rebuschi spiega Cepav 2 sta concretizzando anche in territorio pontirolo, in vista della realizzazione della rotatoria di Dolci, frazione di Peschiera sul confine. «Mi risulta siano in corso anche diversi espropri sul nostro territorio. Da quanto ci è stato detto le procedure stanno andando bene e senza particolari intoppi, tranne in qualche caso in cui l’iter è più complicato. I lavori veri e propri - conclude Rebuschi - insomma non sono partiti, ma di certo la macchina non è ferma».

 

g.b.
Commenti