Provincia
A Viadana
Evento contro la mafia? Il sindaco non mancherà
pubblicato il 27 dicembre 2018 alle ore 12:36
immagine
Evento contro la mafia? Il sindaco non mancherà

Viadana  ‘Ndrangheta: Alessandro Teveri, capogruppo consiliare del M5S e presidente della commissione comunale antimafia, commentando l’arresto a Viadana di un affiliato ad un clan crotonese, individuato nell’ambito dell’inchiesta “Tisifone” invita la collettività a dare un segnale forte: «Il contrasto alle mafie non può essere demandato solo alle forze dell’ordine, che anche in questa occasione hanno fatto un ottimo lavoro e a cui va un plauso, ma deve passare attraverso istituzioni, rappresentanze di categoria e cittadini che devono prendere posizione, creando un ambiente di legalità e ostile al proliferare di attività criminali». Un invito rilanciato tramite Facebook da Stefano Capaldo, attivista del M5S che ha proposto un “sit in della legalità” che coinvolga il sindaco con fascia tricolore e la comunità: «Solo l’amministrazione, in quanto istituzione locale, può organizzare e autorizzare una manifestazione di tutta la comunità in breve tempo. Non servono bandiere ma unione di tutti contro le mafie: istituzioni, cittadini, media». Sollecitato sul tema, è intervenuto il primo cittadino Giovanni Cavatorta: «Leggo dell’invito rivolto dal M5S, che politicamente sa cogliere al balzo ogni occasione sul tema della criminalità, per fare una manifestazione sulla legalità. Innanzitutto complimenti alle forze giudiziarie e dell’ordine per le ultime operazioni e per il lavoro svolto, complimenti che ho rivolto personalmente martedì scorso al ministro dell’interno Matteo Salvini in visita a Sorbolo. Non ho nulla in contrario. Per me va benissimo manifestare su questi temi: da tanti anni, fin dall’opposizione, ci siamo sempre battuti, spesso in solitaria, quando i 5stelle ancora non esistevano sulla scena politica. In assoluta coerenza e continuità raccolgo l’invito e se per gennaio la commissione consiliare antimafia, che rappresenta tutto il consiglio comunale e le forze democratiche, organizzerà una manifestazione ci sarò. Ne approfitto però per un invito, senza alcun tono polemico: ben vengano la manifestazione e l’esposizione mediatica ma allo stesso tempo - prosegue - credo occorrano azioni concrete, forse meno rumorose ma più incisive e tangibili come, ad esempio, una maggiore frequenza del lavoro della commissione antimafia. Soggetto istituito dalla mia amministrazione a inizio mandato e rispetto al quale abbiamo concesso la presidenza al consigliere capogruppo 5stelle. Tuttavia a quanto mi risulta, credo sia stata convocata e abbia lavorato abbastanza poco».
 

 

l.c.
Commenti