Provincia
A Moglia
Campo sportivo più funzionale grazie alla Regione
pubblicato il 27 dicembre 2018 alle ore 12:28
immagine
Campo sportivo più funzionale grazie alla Regione

Moglia Nei giorni scorsi è arrivata la notizia dei contributi regionali rivolti a finanziare una serie di opere per rinnovare e modernizzare gli impianti sportivi nel mantovano. Tra i beneficiari di questi contributi anche il comune di Moglia, con l’amministrazione Maretti che ha deciso di investire nella frazione di Bondanello, in particolar modo sull’impianto della squadra di rugby dei Caimani, ma non solo. Sono numerosi  gli interventi che saranno effettuati nei prossimi mesi; diamogli un’occhiata nel dettaglio. Sarà realizzato un nuovo parcheggio pubblico per l’area sportiva, accessibile da una nuova via proveniente da piazza Battisti, dotato anche di percorsi pedonali, uno rivolto agli atleti, alle società, agli arbitri e a tutti gli addetti ai lavori, ed uno per il pubblico, fruibile anche dai diversamente abili; secondo l’assessore all’urbanistica Costante Sala, si tratta dell’aspetto più rilevante di tutto il complesso di lavori. Il campo da gioco sarà ampliato verso est, con conseguente spostamento dell’intera recinzione, delle porte, del linee che delimitano l’area di gioco, mentre più a ovest saranno rifatte le linee di scolo delle acque piovane. I Caimani, dalla prima squadra fino ai baby rugbisti, avranno un campo da allenamento accanto al campo principale, saranno realizzate aree verdi intorno all’impianto sportivo e, ovviamente, non mancheranno interventi di manutenzione ordinaria (pulizia e verniciatura) alle strutture portanti della pensilina delle tribune. Come dicevamo, non solo rugby in questa sessione di interventi: ci sarà la sostituzione della pavimentazione in linoleum della palestra e la sostituzione dell’impianto di illuminazione del campo da tennis della società Walter Vaccari, con nuove lampade a led a risparmio energetico. Il tutto per un costo totale di quasi 300mila euro, di cui 169mila euro a carico del comune e con il contributo regionale al 50% di ben 130.500 euro. Soddisfazione da parte di tutta l’amministrazione, che ha sottolineato in particolar modo l’importanza del contributo regionale per poter portare a compimento tutti questi interventi. Una soddisfazione ancora maggiore anche tenendo conto del fatto che solo quattro comuni della Provincia di Mantova hanno potuto beneficiare dei contributi erogati per questospecifico ambito. Con Moglia, anche San Benedetto Po e - con cifre più esigue - Sabbioneta e Moglia per una erogazione che, relativamente alla provincia di Mantova, è stata complessivamente di circa 360mila euro su un plafond totale, per tutta la Regione Lombardia, assommabile a circa 8 milioni.

f.b.
Commenti