Cronaca
Assassinato il 57enne Sandro Tallarico di Roverbella
Omicidio sul ponte di San Giorgio
pubblicato il 18 gennaio 2018 alle ore 12:39
immagine
Carabinieri sul luogo dell'omicidio. A terra, il corpo della vittima coperto da un telo

Mantova – Questa volta c’è scappato il morto ed è caccia aperta all'assassino. Dopo l’ondata pubblica di proteste per l’insicurezza percepita specialmente nel capoluogo virgiliano, eccoci al primo omicidio del 2018. La vittima è Sandro Tallarico, 57 anni, residente a Roverbella, dove gestiva un'attività commerciale d'abbigliamento. Tallarico era originario di Luzzara, nel Reggiano. Si tratta del fratello di uno dei commercianti più noti di Mantova, Paolo Tallarico, titotale dello storico negozio di cappelli che ha sede in pieno centro città. Sulle cause della morte, inizialmente si era parlato di una violenta coltellata al cuore, ma con il passare delle ore, l'ipotesi più accreditata è che alla vittima siano stati sparati almeno tre colpi d'arma da fuoco di cui uno, quello fatale, ha colpito direttamente al cuore il 57enne di Roverbella. Il cadavere è stato ritrovato sul ponte di San Giorgio, all'ingresso di Mantova. L'assassinio sarebbe avvenuto nella mattinata odierna, tra le ore 9:00 e le 10:00 di mercoledì 17 gennaio. Si è anche appreso che la vittima avrebbe lasciato la propria autovettura, una Mercedes, posteggiata presso il vicino campo canoa. I militari dell'Arma starebbero provvedendo al recupero del veicolo per poter effettuare le successive analisi da parte della scientifica. Tra l'altro, un parente della vittima, accompagnato sul posto per il riconoscimento del cadavere, è stato colto da malore e soccorso dai sanitari. Finora sul luogo dell’efferato crimine sarebbe stato trovato solo un coltello. Sul posto sono immediatamente accorse pattuglie dei carabinieri che stanno effettuando tutti i rilievi di legge ed iniziando le prime indagini. (m.m.)

(notizia in aggiornamento)

Foto
Video
Commenti