Cronaca
Davanti alla scuola
Cane impazzito davanti alla scuola azzanna il padrone
pubblicato il 16 settembre 2018 alle ore 19:43
immagine
Cane impazzito davanti alla scuola azzanna il padrone

Mantova Arriva in bicicletta in via Sauro proprio mentre la campanella ha decretato la fine delle lezioni, e via Tasso si sta riempiendo di ragazzi rumorosi. Da un lato, tenuto a guinzaglio, il suo pitbull. Qualcosa però fa denunciare segnali di insofferenza da parte dell’animale, tanto che il proprietario scende dalla sella per calmare l’animale. Qualche ragazzo testimonia che forse il rumore, o forse una carezza data al cane può avere motivato la sua reazione che in pochissimi istanti si riversa sul proprietario stesso, un giovane che tenta di calmare la bestia chiamandolo per nome: “Thor, Thor...”. Tutto inutile. L’animale azzanna al braccio il giovane.
A questo punto è il panico, e lo documenta un filmato dell’accaduto postato su Instagram. Un ragazzo addirittura cerca di portare aiuto al proprietario che viene trascinato a terra dall’animale col braccio sanguinante fra le robustissime fauci, e cerca invano di fare aprire la bocca, ma il pitbull morde, non demorde. Una ragazzina urla ai genitori che assistono atterriti di allontanare i loro figli piccoli. Momenti terribili che cessano solo quando una signora armata di ombrello avvicina la punta alla bocca della bestia che finalmente lascia la presa.
A questo punto tutto sembra finito. Sul posto, chiamata da decine di ragazzi, arriva un’ambulanza, ma forse per evitare al cane il sequestro di prassi, il proprietario si dilegua, dopo avere accettato solo una bottiglietta di disinfettante dalla bidella del “Carlo d’Arco”, accorsa per medicarlo o quantomeno per fornire le prime cure in attesa dell’ambulanza e dei vigili.
Inevitabili i commenti sul posto: certi animali dovrebbero uscire di casa solo con le museruole. Troppi i casi di assalti improvvisi. Dal canto suo l’assessore alla Polizia locale informato del caso e in presenza di immagini in rete assicura: «Sottoporrò i filmati al Gom per identificare le persone coinvolte e ricostruire i fatti al fine di accertare la pericolosità del cane».

Redazione cronaca
Commenti