Eventi
Evento mercoledì 11 al Bibiena
I 25 anni della Voce: video intervista su Telemantova
pubblicato il 11 aprile 2018 alle ore 18:41
immagine
Da sinistra: la conduttrice di Telemantova e i giornalisti della Voce di Mantova, Alessio Tarpini (direttore), Carlo Doda e Davide Mattellini

Mantova - Tutto iniziò al Bibiena, e ancóra con il Bibiena si vuole dare continuità a quel sogno libertario dell’informazione nato nel 1993. Era il 26 febbraio 1993 quando la neo-fondata Voce di Mantova annunciò il proprio ingresso nella vita dei mantovani dallo splendido gioiello del teatro accademico, cogliendo l’occasione di premiare Albino Longhi come giornalista dell’anno. In quei giorni Longhi, mantovano di Revere, era stato incaricato di dirigere il Tg1, il più seguito organo di informazione del tempo. Sempre al Bibiena venne lanciata la partnership con La Stampa nel novembre di diciotto anni fa. Ora ci attende un altro importante appuntamento. Mercoledì 11 aprile 2018. alle ore 18.00, questa tradizione verrà confortata dalla tavola rotonda pubblica da noi organizzata per festeggiare il 25° anno di pubblicazioni. Sarà un’occasione importante non solo per auto-celebrarci (sebbene ne avremmo anche un po’ il diritto), ma anche per fare il punto su questo quarto di secolo di mantovanità trascorso quasi senza che ce ne accorgessimo, presi come siamo dal dovere di guardare all’oggi senza troppi slanci retrospettivi, e semmai solo con uno sguardo proiettato sul futuro. Ad aiutarci in questo lavoro di sintesi saranno le massime personalità istituzionali di allora e di oggi. Hanno accettato di prendere parte all’evento l’allora sindaco Sergio Genovesi e quello attuale Mattia Palazzi; il presidente della Provincia del ’93 Davide Boni e il suo attuale successore Beniamino Morselli. Saranno contemporaneamente sul palco il primo direttore della Voce Werther Gorni (colui che depositò fisicamente la testata in tribunale nel ’92) e la nostra attuale guida editoriale Alessio Tarpini. Ha inoltre gentilmente acconsentito a prendere parte a questo viaggio della memoria Vincenzo Graepel, figlio del compianto Riko, e già consigliere d’amministrazione dell’Editoriale Mantovana che fondò il giornale. L’ingresso è libero a coloro che erano e sempre saranno i nostri principali punti di riferimento: i nostri amati lettori.

Nel frattempo, non uno strascico dell’evento del Bibiena di mercoledì 11 aprile, bensì una grande festa, pure a ingresso libero, è quella che si realizzerà mercoledì 18 aprile, dalle ore 18.30, alla discoteca “Mascara”. Un appuntamento festevole ed eminentemente sportivo per evocare fra vecchie e nuove glorie la mantovanità vissuta, sofferta, ma sempre e comunque goduta sui campi dell’agonismo. Hanno aderito all’iniziativa numerosi protagonisti del Mantova Calcio che vinse il campionato di serie C2 stagione 1992/1993, tra cui l’allenatore Ugo Tomeazzi, i calciatori Aguzzoli, Gozzani, Benetti, Martini, Perini, Farneti e tanti altri. Accanto a loro, naturalmente, giocatori e dirigenti dell’attuale Acm. Ma la serata del “Mascara” non sarà solo all’insegna dello sport; infatti, nella scaletta dell’evento non mancheranno musica, spettacolo e intrattenimento. La colonna sonora sarà garantita dalla band mantovana Rolling Waves, mentre dopo la parentesi sportiva, lo sport sarà di nuovo protagonista con le ginnaste della società Airone. Musica e danza si fonderanno con la sensuale esibizione di pole dance e la vibrante energia delle ragazze del gruppo di zumba. In vista del loro esordio in terra virgiliana previsto per il 19 aprile, ci renderanno omaggio gli spettacolari acrobati dello Psychiatric Circus, impegnati nello show “Alcatraz”. Tra un evento e l’altro verranno premiati i collaboratori e gli inserzionisti più fedeli. Al termine non mancherà la gigantesca torta celebrativa offerta dalla Pasticceria Fiorini su cui soffiare le 25 candeline. (r.Voce)

Commenti